Pietro Ilardi

Sono Pietro, alla fine ci siamo riusciti, 1milione di questi articoli! Ah! vero, mi presento: mi chiamo Pietro Ilardi ho 17 anni, per me questa è una nuova esperienza , ringrazio te e il preside che mi avete permesso di farla, adesso finalmente c’è un blog tutto nostro che non aspetta altro di essere visitato e riempito di idee ed opinioni. Un’idea eccezionale !!! forse di più , tutto dipende da noi ,Mi dispiace di aver composto l’articolo solo adesso ma ho avuto qualche problema con il mio pc. Ma non credere che t libererai facilmente di me nè tanto meno degli altri ragazzi(di me no di sicuro )……!Avrai potuto capire che sono molto fermo riguardo le mie idee……penso che la famiglia e gli amici siano dei doni incomparabili, insaporiscono la tua vita…. non ho molte idee riguardo il mio futuro ma è l’ora che mi dia una bella mossa !sono interessato alla cultura e alle scienze, ma ciò che farò da grande è ancora un mistero. quello che voglio fare da piccolo però già lo so….. ancora tanti saluti, PATTI CHIARI, AMICIZIA LUNGA!!! ci vediamo alla conferenza!!!!!!

aprile 17, 2008. laboratorio, personaggi.

2 commenti

  1. liberamentegiovani replied:

    grazie di tutto, picciò anche se già lo avete capito, lo ripeto : diamoci una mossa a fare gli articoli e spargiamo la voce……bisogna farlo diventare un vero e propio luogo di ritrovo!!!………ancora grazie infinite per l’opportunità che ci è stata data ………adesso tocca a noi!

    Pietro Ilardi

  2. walter replied:

    caro Pietro, direi che il tuo post di presentazione è molto efficace in termini di comunicazione! Ti segnalo solo un errore strutturale del tuo intervento: in un post non ci si rivolge mai a una sola persona, ma potenzialmente a tutti gli utenti. Anche se volevi giustamente rivolgere il tuo intervento a me e/o a Ettore ed Angelo, è sempre meglio rendere il post rivolto a tutti. Quindi, primo esercizio: fai questa modifica al post.

    Poi, seguendo una delle “regole non scritte” dei blog, resto nel tema del tuo intervento, che hai efficacemente intitolato con il tuo nome e ti chiedo un parere spassionato sulle conferenze che hai seguito finora. Per esempio: ti è sembrato che che i relatori siano stati capaci di parlare il vostro linguaggio, di farsi capire fino in fondo? Nel corso dell’incontro del 18 aprile, tanto per dirne una, secondo me l’intervento iniziale del vostro preside è stato abbastanza oscuro, parlava di argomenti che riguardavano pochi (e manco gli studenti, qualche docente forse) e credo che si sia dilungato moltissimo, facedo calare subito la vostra attenzione. Al contrario, quando ha preso la parola Enrico Bellavia ho percepito silenzio e attenzione, quasi una sottile tensione, tanta era la vostra partecipazione emotiva. ma queste sono solo le mie impressioni, viste dall’altra parte della scrivania. Le tue, invece?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback URI

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: